Skip to main content

Il futuro Google Pixel Watch presentato dall’azienda di Mountain View durante il suo Google I/O 2022, potrebbe essere originale e nuovo fuori ma un po’ datato internamente. Il motivo presto detto: secondo un’indiscrezione il processore che Google avrebbe pensato di inserire nel suo nuovo smartwatch potrebbe essere il ”vecchio” Exynos 9110 che Samsung aveva utilizzato addirittura nell’agosto 2018. Un’indiscrezione che se risultasse vera andrebbe un po’ in contrasto con la volont da parte dell’azienda di proporre agli utenti prodotti aggiornati all’ultima tecnologia.

Google Pixel Watch: davvero possiede un chip del 2018?

Chiaramente tutto possibile ma possibile anche che l’indiscrezione non sia del tutto vero ossia che il chip di Samsung del 2018 potrebbe essere stato impiegato da Google nel suo Pixel Watch ma solo durante la fase di sviluppo che magari iniziata poco dopo il 2018. Il processore del Pixel Watch in arrivo entro l’anno invece potrebbe essere ad esempiol’Exynos W920, che ha debuttato con ilGalaxy Watch 4 poco tempo fa.

Per ora del nuovissimo Pixel Watch in arrivo entro l’anno si conosce bene solo il design, mentre tutto il resto non stata svelata completamente, soprattutto le specifiche tecniche non sono state proprio nominate da Google. Esteticamente il Pixel Watch sembra uno smartwatch pronto a dare battaglia all’Apple Watch o ad altri device della concorrenza che in questi mesi o anni hanno avuto successo. Le scelte di Google possono piacere o meno, ma sicuramente Mountain View sa come dare una personalit ben precisa ai suoi prodotti, e Pixel Watch col suo vetro estremamente curvo non fa eccezione, mescolando un look retro ad uno futuristico.

Il problema potrebbe essere per la sua scheda tecnica a partire appunto dal chip presente su di esso: un Exynos 9110, ossia una soluzione che Samsung aveva previsto nel lontano 2018 per il suo primo Galaxy Watch. Come diciamo spesso non la scheda tecnica a fare il prodotto e il processore stato utilizzato in tantissimi orologi dell’azienda sudcoreana come il Watch Active 2, Galaxy Watch 3 ma di fatto abbiamo visto che il nuovissimo Exynos W920 presente sugli ultimi Galaxy Watch 4 e 4 Classic ha dato una marcia in pi agli smartwatch sia in termini di efficienza che per quanto concerne anche l’autonomia.

La volont di Google, da quello che ha dichiarato apertamente al Google I/O 2022, quella di contendere lo scettro degli smartwatch ad Apple e di far divenire il suo Pixel Watch un ”Apple Watch per il mondo Android”. Per fare questo palese che si debba puntare da subito molto in alto e non solo a livello estetico ma anche a livello potenziale con un orologio smart capace di accedere alle applicazioni nell’immediato, svolgere le funzionalit senza far attendere secondi preziosi e non solo permettere a chi lo acquista di avere uno smartwatch duraturo nel tempo visto che quasi sicuramente il suo prezzo di vendita non sar proprio basso. Oltretutto WearOS non il sistema operativo pi ottimizzato al mondo e questo significa che un processore di ultima generazione piuttosto che uno del 2018 potrebbe fare la differenza proprio in termini di autonomia. E sappiamo che sugli smartwatch senza dubbio la prima caratteristica che l’utente va a scandagliare.

Insomma dobbiamo attendere sicuramente pi informazioni su questo nuovo Pixel Watch. Lo abbiamo visto e abbiamo capito che Google questa volta vuole fare sul serio. Lo smartwatch veramente unico, originale e molto affascinante. E l’azienda di Mountain View non pu permettersi di fare passi falsi, ora soprattutto che ha delineato con precisione la sua strada su di un vero ecosistema fatto di prodotti, hardware e software.


Articolo da hwupgrade.it

Close Menu

SE COMPUTER

SE Computer nasce nel 2009 dalla passione per la Tecnologia e l’Informatica, con grande attenzione alle evoluzioni del mercato. È proprio questa passione a diventare il motore che ha permesso in questi 12 anni di crescere e di dimostrare ad Aziende e Privati, la professionalità di chi l’ha creato.

T: 3408189937
E: info@secomputer.it