Skip to main content

Nell’ultimo periodo, il mercato degli smartphone da gaming ha fatto registrare una crescita notevole, con sempre più produttori che hanno deciso di affacciarvisi lanciando uno o più prodotti. Gli smartphone da gaming sono decisamente più versatili rispetto alle console portatili tipo Nintendo Switch, perciò rappresentano la soluzione ideale per chi intende unire l’”utile” di uno smartphone al “dilettevole” di una console.

Rispetto infatti agli smartphone tradizionali, gli smartphone da gaming sono molto più prestanti, hanno uno schermo fluido e reattivo e possono contare su una batteria a lunga durata per sessioni di gioco (quasi) senza limiti.

Tra le altre feature esclusive di questi gioiellini ci sono senza dubbio i pulsanti dorsali (presenti soltanto su alcuni modelli), pensati apposta per replicare quelli del classico gamepad. Niente paura, però: non tutti i gaming smartphone sono così riconoscibili. È vero, il design della maggior parte non è propriamente sobrio e potrebbe addirittura intimorire, ma la selezione che segue è fatta in modo da venire incontro anche a chi non ama l’aggressività dei Black Shark (ad esempio) e va in cerca di qualcosa di più sobrio (in quest’ultimo caso, avete mai valutato l’acquisto di uno smartphone non da gaming, ma dalle prestazioni altrettanto di livello?).

Quali che siano i vostri gusti e le vostre esigenze, insomma, in questa guida troverete la soluzione che fa per voi.

I migliori smartphone da gaming di maggio 2022

Asus ROG Phone 5s Pro

Asus è da anni l’azienda più attiva nella produzione di smartphone da gaming. Asus ROG Phone 5s Pro, l’attuale flagship del marchio, è in grado di offrire prestazioni epiche grazie alla mobile platform Qualcomm Snapdragon 888+ 5G unita alla GPU Adreno 660. La differenza sostanziale rispetto alla versione “non Pro” sta nella RAM, da ben 18GB, contro i “soli” 12/16GB del 5s; inoltre, Asus ROG Phone 5s Pro dispone di un mini display posteriore detto “ROG Vision”, un PMOLED a colori su cui vengono visualizzate diverse animazioni a seconda dei vari scenari di utilizzo (avvio del gioco, chiamata in arrivo, caricabatterie collegato ecc.).

Dopo aver parlato dello schermo posteriore, non possiamo non soffermarci su quello anteriore, un AMOLED Samsung da 6,78″ con refresh rate di 144Hz. La batteria, da 6.000mAh, rispetta in pieno gli standard degli smartphone da gaming. E, dal momento che la velocità è una prerogativa dei videogiocatori, questo Asus ROG Phone 5s Pro non si fa mancare nemmeno il supporto alla ricarica rapida da 65W.

I pulsanti aggiuntivi sono 4 (2 touch sul retro più 2 capacitivi dorsali); 6, se allo smartphone viene agganciata la ventola di raffreddamento esterna Asus AeroActive Cooler 5 (inclusa nella confezione). L’accessorio, infatti, presenta 2 pulsanti fisici che restituiscono un feeling molto simile a quello di una vera console.

Acquista Asus ROG Phone 5s Pro


RedMagic 7

RedMagic 7 prodotto

Nella sfida con Asus ROG Phone 5s Pro, RedMagic 7 fa meglio sotto il profilo delle prestazioni. Almeno sulla carta: se l’Asus poteva contare su uno Snapdragon 888+, questo RedMagic by ZTE-Nubia si avvale del processore di generazione successiva, o meglio, della “Gen 1” di Snapdragon: Snapdragon 8 Gen 1. Insomma, RedMagic 7 è potenza allo stato puro (lo confermano i risultati dei benchmark consultabili all’interno della nostra recensione).

È vero, la scocca tende a scaldarsi, ma RedMagic 7 ha un asso nella manica… anzi, due: il sistema di raffreddamento a nove strati ICE 8.0 e la ventola da 20.000rpm (giri al minuto). Nel caso della variante Supernova, poi, la ventola è ben visibile sul retro del device, essendo illuminata da quattro LED colorati.

Parlando sempre di design, RedMagic 7 si distingue grazie alle scritte dorate che mettono in evidenza alcune delle sue specifiche di punta. Due di queste scritte sintetizzano al meglio il potenziale dello schermo, un AMOLED da 165Hz con una frequenza di campionamento pari a 720Hz. Il sampling rate dei due tasti capacitivi posti sul lato destro è di 500Hz, mentre la risposta al tocco è di soli 8ms.

La batteria è da 4.500mAh, un po’ sotto la media dei telefoni di questa categoria. In compenso, anche questo RedMagic supporta la ricarica rapida da 65W.

Acquista RedMagic 7


Black Shark 4 Pro

Black Shark 4 Pro Cosmos Black

Black Shark 4 Pro ha un design certamente particolare, ma non quanto quello dei device di cui sopra. Nell’insieme, questo smartphone restituisce comunque un’idea di dinamicità e velocità, grazie soprattutto alla forma del modulo fotocamera (che richiama le punte di una freccia) e alla “X” stilizzata sul retro con al centro il logo Black Shark.

Sul lato destro troviamo dei tasti aggiuntivi pop-up (a comparsa) che al di fuori degli scenari di gioco funzionano come pulsanti di scelta rapida per fare screenshot, accendere la torcia, liberare la RAM e altro ancora.

Black Shark 4 Pro è arrivato in Italia relativamente tardi, perciò non c’è da stupirsi se monta un processore un po’ “arretrato” (Snapdragon 888). Anche il suo display è AMOLED e la frequenza di aggiornamento si può settare manualmente, scegliendo tra 60Hz, 90Hz e 144Hz. La frequenza di campionamento del tocco, invece, arriva a 720Hz.

Ma il vero segno distintivo di Black Shark 4 Pro è la Fast Charge più che “fast” che mai, da ben 120W, che permette di ricaricare completamente la batteria a doppia cella da 4.500mAh in soli 15 minuti.

Acquista Black Shark 4 Pro


Lenovo Legion Phone 3

Lenovo Legion Phone 3

Torniamo a parlare di smartphone con un’autonomia da record, grazie a Lenovo Legion Phone 3 (o Y90). Questo telefono dispone di due batterie da 2.800mAh che offrono una capacità combinata di 5.600mAh (la ricarica, in questo caso, è da 68W).

I tasti aggiuntivi di Legion Phone 3 sono addirittura 8, di cui 4 laterali a ultrasuoni, 2 posteriori capacitivi e 2 a pressione nel display. Lo schermo è un po’ più grande rispetto a quello degli altri dispositivi citati in questa guida, essendo un AMOLED da 6,92″. Refresh rate e sampling rate sono nella media: 144Hz e 720Hz (rispettivamente).

L’estetica è caratterizzata da un modulo della fotocamera ellittico collocato al centro per agevolare una presa più confortevole. Anche questo Legion ha dalla sua una feature che lo rende unico: stiamo parlando della RAM stratosferica da ben 22GB (18GB + 4GB virtuali). Tale feature vale solo per il modello Pro, disponibile in due tagli di memoria da 12GB/256GB e 18GB/512GB (più una seconda memoria SSD da 128GB). Il modello Elite, invece, si presenta in un’unica configurazione: 12GB/256GB.

Il processore è uno Snapdragon 8 Gen 1; a raffreddarlo ci pensa il sistema Double Engine Air Cooling basato su doppia ventola e doppia presa d’aria.

Acquista Lenovo Legion Phone 3


iPhone 13 Pro/Max

iPhone 13

Passiamo ora in rassegna le caratteristiche di alcuni smartphone da gaming in pectore, che non sono stati presentati ufficialmente come tali, ma hanno tutte le carte in regola per confrontarsi con i flagship menzionati sopra.

Naturalmente, per giocare, va bene più o meno qualsiasi top di gamma; il motivo per cui abbiamo selezionato iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max è che l’esperienza di gioco su iOS potrebbe rappresentare un valore aggiunto, almeno per alcuni utenti.

Un’ampissima selezione di giochi è accessibile tramite Apple Arcade, la piattaforma di gioco di Apple con centinaia di titoli originali, classici senza tempo e – ovviamente – tutti i giochi migliori scaricabili direttamente dallo store.

Il servizio di gaming Apple Arcade è a pagamento (4,99 euro/mese dopo i primi 30 giorni di prova gratuita). In realtà, l’iPhone è soltanto uno dei dispositivi da cui è possibile giocare: Apple Arcade offre un’esperienza multi-dispositivo, per cui è possibile passare dall’iPhone all’iPad, dal Mac all’Apple TV in men che non si dica. Inoltre, per alcuni giochi, è prevista anche la possibilità di utilizzare un controller (disponibile in vendita sullo store di Apple).

Per il resto, sono diverse le specifiche che rendono iPhone 13 Pro e Pro Max dei perfetti smartphone da gaming. Partiamo chiarendo che l’unica differenza tra i due device sta nelle dimensioni del display, 6,1″ per il Pro e 6,7″ per il Pro Max. Alle dimensioni più grandi corrisponde una batteria più grande, da 4.373mAh (contro i 3.125mAh del Pro base). Quanto invece alle “qualità” dello schermo, da ambo le parti troviamo un pannello Super Retina XR con ProMotion, ovvero un refresh rate dinamico che va dai 10Hz ai 120Hz per ottimizzare la durata della batteria.

Le performance offerte da entrambi i modelli non sono in discussione: il nuovo chip A15 Bionic garantisce prestazioni da urlo in tutti gli scenari di utilizzo, inclusi quelli più impegnativi come le sessioni di gioco “estreme”.

Acquista iPhone 13 Pro

Acquista iPhone 13 Pro Max


POCO F3

Poco - F3

Di POCO F3 esistono due varianti, una “GT” e una “non GT”. La differenza è che solo uno di questi modelli – la versione GT – è stato presentato ufficialmente come uno smartphone da gaming.

Se però la GT Edition può arrivare a costare oltre 400,00 euro, l’F3 “liscio” ne costa poco meno di 200,00 e rende quasi quanto il suo alter ego pensato per il gaming. Per questo è la scelta ideale per quanti dispongono di un budget ristretto ma vogliono comunque avere accesso a un dispositivo performante.

Ciò che rende POCO F3 il perfetto smartphone da gaming è un insieme di caratteristiche che vi esponiamo brevemente di seguito: 1) display AMOLED da 6,7″ con frequenza di aggiornamento di 120Hz e campionamento del touch di 360Hz; 2) processore Snapdragon 870; 3) 8GB di RAM per la versione più costosa. In sintesi, alla luce di questi dati, POCO F3 può benissimo competere con gli altri smartphone della lista.

Acquista POCO F3


iPhone SE 2022

iPhone SE

C’è un solo motivo per cui scegliere iPhone SE 2022 come smartphone da gaming (a parte quelli elencati a proposito del 13 Pro/Max con Apple Arcade): ha lo stesso identico chip dell’attuale flagship di Apple, ma costa molto meno. Anche la RAM è migliorata, rispetto all’SE che l’ha preceduto: la versione 2022 acquista 1GB in più, per un totale di 4GB (dato comunque inferiore a quello del 13 Pro e Pro Max, entrambi da 6GB).

Se il SoC è degno di un top di gamma, non si può dire lo stesso della batteria, da soli 1.821mAh, veramente troppo pochi per sostenere una sessione di gioco di durata standard. In cambio di tutta questa potenza, però, qualcuno potrebbe anche cedere a un compromesso…

Acquista iPhone SE 2022


Articolo originale da https://www.tomshw.it/

Close Menu

SE COMPUTER

SE Computer nasce nel 2009 dalla passione per la Tecnologia e l’Informatica, con grande attenzione alle evoluzioni del mercato. È proprio questa passione a diventare il motore che ha permesso in questi 12 anni di crescere e di dimostrare ad Aziende e Privati, la professionalità di chi l’ha creato.

T: 3408189937
E: info@secomputer.it